Capelli & Autunno

Amore e odio

L’autunno è in arrivo e con esso uno degli incubi più grandi di noi donne: la caduta dei capelli. Ogni anno a settembre, infatti, si materializza il problema di come frenare un fenomeno del tutto naturale, ma che nasconde non poche insidie per la nostra bellezza e autostima.

In realtà il problema della caduta dei capelli non dipende dal solo sopraggiungere del mese di settembre, anche se di fatto la colpa ricade tutta su questo periodo. Le radici affondando già nella nostra amata estate e nello stress che i nostri capelli hanno subito mentre noi ci rilassavamo al sole.

Sole, caldo e shampoo frequenti
Durante i mesi estivi abbiamo, infatti, esposto i nostri capelli ai raggi ultravioletti del sole, che hanno contribuito a indebolirli e sfibrarli. Ma non solo.

Confessate, quante volte vi siete lavate i capelli al mare? Almeno una volta al giorno vero? L’utilizzo frequente degli shampoo, anche dei più delicati, può contribuire all’indebolimento del capello e del cuoio capelluti.

Infine, il grande caldo al quale il nostro corpo è stato esposto, ha aumentato la nostra sudorazione, comportando una sostanziale dispersione di sali minerali, che difficilmente siamo riuscite a ri-integrare con la nostra alimentazione. Risultato? Ai nostri capelli, già in seria difficoltà, è mancato il nutrimento fondamentale.

Benvenuto autunno!
Come se tutto questo non fosse già sufficiente, sta ora per arrivare l’autunno. I motivi dell’intensificazione della caduta dei capelli (che arrivano a essere anche un centinaio al giorno) sono molteplici: dall’adattamento al naturale mutamento dell’ambiente, al cambio del rapporto tra ore del giorno e della notte, allo stress al quale il ritorno dalle ferie ci espone. Se sommiamo tutto ciò che abbiamo fino a questo punto analizzato non possiamo più di tanto stupirci di quanto vediamo sulle nostre spazzole o in doccia.

Come limitare la caduta dei capelli?
Iniziate prendendovi cura del vostro cuoio capelluto, con un massaggio circolare da effettuare alla cute ogni volta che lavate i capelli. Basteranno dei micro movimenti circolari, da effettuare con il polpastrello e non con le unghie, delicatamente. La doccia si trasformerà così in un momento rilassante e ricostituente, non solo per la vostra chioma, ma anche per voi.

Procedete, poi, con la scelta di spazzole non troppo aggressive, rispettose della fibra capillare. Siate delicate anche nello spazzolamento, evitando di tirare dalla radice, ma agendo solo sulle ponte senza traumatizzare la chioma.

Ovviamente, sarà fondamentale utilizzare prodotti specifici, che nutrano in profondità il capello, dal potere ricostituente e in grado di limitare la caduta. Concentratevi nell’utilizzare prodotti che magari generalmente utilizzate in modo più sporadico, come una maschera nutriente o un siero specifico. In questo periodo il loro uso assiduo vi gioverà sicuramente.

Infine, aiutate il vostro corpo a saper rispondere a questo cambiamento anche dall’interno, attraverso l’assunzione di integratori alimentari specifici per la cura dei capelli. Piccola curiosità in più: questo genere di prodotti e le sostanze in esso contenute faranno benissimo anche alla vostra pelle e alle unghie delle mani.

condividi su