Ciao vacanze, non tintarella!

Come mantenere al meglio il colorito della tua pelle

Al ritorno dalle ferie, oltre alla tristezza di tornare a lavoro e non godersi più il divertimento e la spensieratezza dei giorni di riposo assoluto, un incubo colpisce tutte noi donne: l’abbronzatura.

Dopo tutta la fatica fatta per curare la nostra pelle e prepararla al meglio per il sole, dopo le tante ore passate come lucertole stese sul lettino per assorbire più raggi solari possibile, la paura che l’abbronzatura in una settimana diminuisca notevolmente è tanta.

Qualche piccolo accorgimento, però, può rallentare l’effetto di questo processo e mantenere il nostro colore scuro ed omogeneo.

Innanzitutto controlliamo sempre la nostra alimentazione. Così come in preparazione al sole è bene mangiare frutta e verdura, soprattutto contenenti beta carotene, altrettanto bisogna fare dopo l’esposizione al sole, perché questo aiuterà la nostra pelle a fissare e mantenere il colorito. 

Inoltre, è bene mantenere la nostra pelle idrata, bevendo molta acqua (circa due litri al giorno), utilizzando come bagnoschiuma oli meno aggressivi, che non lavino via in velocità la nostra abbronzatura, e ricorrendo a creme doposole che effettivamente prolungano l’effetto abbronzato.

Anche l’utilizzo come crema nutriente del burro di karité o dell'olio di mandorla può aiutare a nutrire in profondità la nostra pelle, mantenendola elastica e compatta.

Evitate, infine, il più possibile trattamenti esfolianti, che eliminando strati di pelle, portando con sé parte del nostro bel colorito.

L'unica arma che ci resta, poi, in definitiva è godere degli ultimi sprazzi di sole di quest'estate, sperando che ci faccia compagnia ancora per un po'.

condividi su