Conosci il tuo fototipo?

Per un’abbronzatura sana e perfetta

Maggio è senza dubbio il mese perfetto per dedicarsi al proprio incarnato, non solo in termini di trattamenti per preparare la pelle alla futura esposizione al sole, ma anche per scegliere i solari che ci accompagneranno per la prossima stagione estiva.

E non pensate di essere troppo in anticipo! Anche se il tempo è ballerino e il sole si fa attendere, nelle giornate in cui splende è già molto aggressivo per la nostra pelle, che è ancora più indifesa del solito essendo particolarmente bianca.
È, quindi, fondamentale usare una protezione solare, sia nei primi weekend fuori porta, sia quotidianamente nelle giornate in città, per essere certe di assicurare salute e benessere alla nostra pelle.

Ma come scegliere il giusto solare per le nostre esigenze?
Sicuramente una parte fondamentale la gioca la texture che deve adattarsi alle nostre preferenze ed esigenze. Il comfort durante l’esposizione è, infatti, importante tanto quanto la sicurezza di essere protette. La scelta è senza dubbio ampia: olio, balsamo, crema, latte, mousse, spray: tutte queste formulazioni ti assicureranno una rapida applicazione, protezione massima (anche in acqua) e delicatezza sulla pelle (scongiurando le irritazioni per il sudore o il contatto con la sabbia).

Ma la texture non è l’elemento fondamentale per compiere una scelta così importante per la nostra salute e bellezza. L’elemento sul quale concentrarsi è senza dubbio il fattore di protezione contenuto nel solare.
Dato per assodato che tutte dovremmo utilizzare un SPF alto, considerando l’aggressività dei raggi solari, resta comunque scientificamente dimostrato che la scelta può essere effettuata a cuor leggero se si conosce il proprio fototipo.

Che cos’è il fototipo?
È una classificazione determinata dal colore di pelle e capelli e dalla reattività della pelle stessa ai raggi solari. Il vostro fototipo specifico vi darà delle importanti indicazioni su quale solare utilizzare per una protezione assicurata.

Fototipi 1 e 2

Queste tipologie di fototipo sono senza dubbio le più delicate, che richiedono maggior protezione perché quasi sicuramente a rischio di scottatura e di sviluppo di eritemi.  Appartenete a queste categorie se avete capelli rossi, biondi o castano chiaro e una pelle molto molto chiara e sensibile. Il fattore di protezione della vostra crema solare non può scendere sotto i 50+ sopratutto per i primi giorni di esposizione, ma il consiglio è quello di proseguire con questa protezione anche a estate inoltrata. Vi abbronzerete comunque, donando alla vostra pelle un tono rosato e senza esporla a inutili rischi.

Fototipi 3 e 4
Il vostro fototipo non è di quelli più a rischio, ma dovete comunque prestare molta attenzione. Ne sono una prova quelle zone delicate come il décolletté, che tendono sempre a scottarsi, o le piccole lentiggini che vi compaiono specialmente sul naso. Appartenete a questi fototipi se avete i capelli biondo scuro o castani e la pelle moderatamente sensibile. Il consiglio che vi siamo è di utilizzare un solare con SPF compreso tra 15 e 25, avendo l’accortezza di scegliere il più alto nel primo periodo e andare quindi a scalare quando la vostra abbronzatura è già più definita. 

Fototipi 5 e 6

Sicuramente siete le più fortunate, quelle che possono godersi il sole senza troppe preoccupazioni, complice l’abbronzatura naturale che deriva dalla vostra tipologia di pelle, olivastra, scura e comunque poco sensibile. Non ignorate comunque l’importanza della protezione, per proteggere la pelle non tanto dalle scottature, ma dagli effetti che il sole può comunque generare. Un minimo fattore di protezione, compreso tra 10 e 6 farà al caso vostro.

condividi su