Donne alla ribalta

Le protagoniste del 2017

SPORT
Simone Biles
Ha 19 anni ed è la ginnasta americana ad aver vinto più Mondiali della storia. L’anno scorso, alle Olimpiadi di Rio de Janeiro, ha portato a casa un bottino di medaglie davvero incredibile: oro nell’individuale, nel volteggio, nel corpo libero e nella prova a squadre, bronzo nella trave. Fa ginnastica artistica da quando ha 6 anni, in Texas, dove è cresciuta affidata ai nonni. A stupire è il suo controllo delle emozioni, anche prima di gare ad altissimo livello, e la sua forza di volontà. Un esempio? Ha inventato un passo, il “the Biles”, un doppio teso con mezzo avvitamento, pare in seguito a un infortunio che le impediva di eseguire un passo tradizionale. Nessuna delle sue compagne di squadra riesce a eseguirlo.

CINEMA
Emma Stone
Nel 2017 ha vinto l’Oscar e il Golden Globe come miglior attrice protagonista grazie al film musical La La Land. Ma i successi di Emma Stone sono ormai moltissimi: Crazy, Stupid, Love, The Amazing Spiderman, Birdman, Magic in the Moonlight per citarne alcuni. Diventare un’attrice è sempre stato il suo sogno e non ha mai mollato fino a che l’ha raggiunto. Una Rossa tutta bellezza e determinazione, anche se ha dichiarato che dietro alla telecamera si preferisce di gran lunga Bionda.

MODA
Winnie Harlow
Di donne bellissime è pieno il mondo, ma la cosa straordinaria è che ci sono anche donne in grado di ridefinire il concetto stesso di bellezza, come la modella canadese Winnie Harlow. All’età di 4 anni le è stata diagnosticata una malattia cronica della pelle, la vitiligine, causa delle macchie bianche di mancata pigmentazione sulla sua pelle scura. Questo non l’ha, però, scoraggiata dall’intraprendere una carriera come modella, grazie alla sua affascinante bellezza e il fisico statuario. Nel 2014, spinta dall’ex modella statunitense Tyra Banks, si iscrive a America Next Top Model. Non vince, ma da allora ha firmato campagne con grandi marchi come Diesel e Desigual.

INFLUENCER
Irene Colzi
È una delle prime fashion blogger italiane, ha aperto il suo blog nel 2009, mentre preparava la tesi di laurea e quando i social erano una realtà ancora lontana. Oggi conta 235.000 follower su Instagram e 370.000 su Facebook, ha iniziato la partecipazione a un programma TV, Detto Fatto, e ha recentemente pubblicato un libro con Mondadori intitolato “A tutto stile”. Irene è ancora giovanissima, ma la strada davanti a lei è già ben chiara.

TECNOLOGIA
Sheryl Sandberg
Le donne ai vertici di grande aziende sono ancora poche. Molto è stato fatto, ma molto è ancora da fare. Per questo quando si leggono storie come quelle di Sheryl si sente una carica positiva nell’aria. Una laurea a Harvard, l’ingresso in Google, una carriera promettente. Poi l’incontro con Mark Zuckerberg nel 2007, la trattativa tra due giganti del digitale e il definitivo ingresso in Facebook, dove è direttore operativo. Nel 2010 ha incantato tutti con il suo speech al Ted Women dove ha parlato della sua esperienza e del perché le donne non abbiano ancora raggiunto in numero sufficiente i vertici. Il tema le sta molto a cuore, tanto che ha pubblicato un interessantissimo libro intitolato “Lead In”, che vi consigliamo.

SCIENZA
Chiara Cocchiara
È una giovanissima ingegnere aerospaziale, parla 5 lingue e ha 3 lauree specialistiche ottenute in diverse università europee. Ha partecipato al programma Mars Desert Research Station, un esperimento tenutosi in America per la simulazione della vita su Marte. Sogna di poter andare nello spazio. È stata nominata da Forbes una degli under 30 più influenti d’Europa. Un orgoglio tutto italiano.

condividi su