Incubo cellulite

Fra i tanti utili consigli il primo vero rimedio è piacersi di più

E’ forse visto come il peggiore nemico di noi donne, spesso arriva ad essere un’ossessione, qualcosa che daremmo di tutto per eliminare. Di cosa stiamo parlando? Ma della cellulite ovviamente. Su di essa si è detto ormai di tutto ma alle porte dell’estate è bene ribadire qualche semplice e sano consiglio per cercare di combatterla. 

La cellulite in moltissimi casi è di tipo estetico, è dunque un inestetismo causato prevalentemente da ritenzione idrica e circolazione sanguigna, cattiva alimentazione e non proprio salutari abitudini di vita. La cura e la prevenzione della cellulite possono essere riassunte in tre fondamentali principi. 

Innanzitutto è fondamentale l’attività fisica stando ben attenti, però, a come sceglierla. La corsa, infatti, non è adatta per questo problema, in quanto i ripetuti impatti col terreno causano delle microlacerazioni alle membrane delle cellule adipose che a lungo andare possono peggiorare la situazione. E’ da preferire, dunque, un’attività fisica più dolce e prolungata, come ad esempio una camminata veloce, il ciclismo e lo step, per almeno 30-40 minuti tre volte alla settimana. Inoltre è importante svolgere al termine di ogni seduta di allenamento qualche esercizio per stimolare la mobilità del piede. Un difetto nell’appoggio plantare può rappresentare, infatti, uno dei più grossi fattori di rischio per lo sviluppo della cellulite. 

In secondo luogo è fondamentale l’alimentazione. E’, infatti, importante seguire una dieta ricca di vegetali e fibre, bere almeno un litro e mezzo di acqua al giorno (a basso contenuto di sodio per stimolare la nostra diuresi), evitare i cibi ricchi di grassi, gli alcolici e anche l’eccessivo consumo di caffè. Inoltre è importante cercare di eliminare il sale dalla dieta in quanto quello presente negli alimenti è sufficiente a coprire il fabbisogno giornaliero. 

 Infine, anche delle correte abitudini di vita possono risultare fondamentale. E’ bene, quindi, dormire almeno 8 ore a notte e evitare di sottoporsi a troppo stress. 

Quello che, però, ci sentiamo di dare come consiglio primo tra tutti è quello di iniziare a piacersi per quello che si è, sapendo che i piccoli difetti ci caratterizzano esattamente come i pregi e, magari paradossalmente, ci rendono anche più belle.

condividi su