Indossare la sciarpa in ogni occasione

Come farla diventare un accessorio trendy

Di giorno fa caldo, di sera è fresco, sotto il sole ci si scioglie, all’ombra salgono i brividi dalla schiena: benvenuto autunno! Eravamo preparati, come ogni anno la stagione più affascinante e malinconica che ci sia porta con sé i primi sbalzi di temperatura e i più audaci tentennano a lungo prima di scegliere nel guardaroba indumenti più pesanti. Succede, però, che come pedine del domino, cadiamo rigorosamente tutti nelle braccia dei primi malanni di stagione. C’è un indumento meravigliosamente utile in questi casi che, utilizzato con classe e originalità, saprà accompagnarvi verso la stagione invernale incolumi: la sciarpa! Di qualunque materiale essa sia, la sciarpa conferisce a qualsiasi outfit un tocco davvero glamour! Vediamo allora come indossarla in modo originale.

7 modi per indossare la sciarpa
Pupazzo di neve

Un vero e proprio evergreen, preferibilmente da sfruttare con sciarpe di lana grossa medio lunghe. Il procedimento è piuttosto semplice: fate fare un giro alla sciarpa intorno al collo, lasciando poi penzolare i due lembi sul davanti. Veloce e alla moda!

Orecchio di coniglio
Questa modalità è perfetta con foulard o pashmine leggere, di cotone o seta. Se la sciarpina è quadrata, piegatela su se stessa in modo da formare due triangoli sovrapposti e poggiatela su collo, leggermente sbilanciata verso il lembo destro; con il lato lungo fate due giri intorno al collo e fate passare il lembo all’interno del secondo anello che avrete formato. A questo punto prendete l’estremità più corta e fate un nodo. Il risultato ricorderà proprio l’orecchio penzolante di un simpatico coniglietto!

Il trucco magico
Questa versione si adatta sia ad un pubblico femminile che maschile ed è perfetta anche con sciarpe più ingombranti di lana. Partite dalla posizione classica, ovvero con la sciarpa posizionata sul collo a metà della sua lunghezza e girate il lembo destro intorno al collo, riportandolo poi in avanti sul busto; prendete a questo punto il lembo sinistro e fatelo passare dentro l’anello che si sarà creato, in modo da ottenere una sorta di cappio, dentro al quale farete poi passare l’estremità destra. Sistemate l’incrocio che si sarà creato e il gioco è fatto! 

Il falso nodo
Un metodo che si adatta perfettamente a qualsiasi tipo di sciarpa e tessuto, anche se risulterà più ricercato e chic con sciarpine di seta. Posizionate la sciarpa dietro al collo e fate girare intorno alla mano il lembo destro, al cui interno farete poi passare l’estremità sinistra; sistemate per bene il nodo che si sarà creato… et voilà! Pronte per una serata elegante!

Il nodo nascosto
Se amate la praticità e non volete prendere freddo alla gola mantenendo però un certo stile, questo è il nodo che fa per voi! Si adatta particolarmente a sciarpe spesse e abbastanza corte: basta portare la sciarpa verso la schiena, incrociare i lembi e riportarla sul davanti, inserendo poi i lembi all’interno del collare che si sarà creato. Riuscirete a chiudere il cappotto senza creare goffi volumi.

ll boa
Applicabile solo a sciarpe leggere o pashmine di cotone, possibilmente abbastanza lunghe. Posizionate la sciarpa sul collo, fatele fare un giro con un lembo e riportatelo sul davanti; a questo punto inserite l’estremità dentro l’anello creato ed attorcigliate la sciarpa lungo il collare, distribuendola in tutta la sua lunghezza; terminato con l’estremità destra, fate la stessa con la sinistra, ma dalla parte opposta. Il risultato finale sarà simile ad un piccolo boa attorcigliato attorno al collo.. con la differenza che questo è innocuo!

La treccia
Piegate a metà la sciarpa, posizionatela dietro il collo e portatela davanti, infilando i due lembi uniti all’interno del cappio che si sarà formato. A questo punto riprendente in mano l’anello, giratelo una volta su se stesso, come se fosse un elastico, e infilate nuovamente i lembi al suo interno. Si formerà così una treccia davvero chic e comoda da infilare sotto i cappotti molto scollati.

condividi su