No al silenzio!

Un coro unanime per dire basta con la violenza sulle donne

Torniamo a parlare di violenza sulle donne, un argomento che, purtroppo, è sempre presente nelle notizie di cronaca del nostro paese.

Addirittura in questi mesi fenomeni come lo stalking, la violenza sessuale e, nei casi peggiori, l’omicidio verso ex-fidanzate, mogli o anche verso donne sconosciute, sembrano essere incrementati, segno che parlarne non è più sufficiente, sebbene sia comunque importante.

E’ necessario passare ai fatti, realizzare campagne di sensibilizzazione, di sostegno effettivo e concreto alle vittime, di rieducazione per le nuove generazioni.

La violenza sulle donne, infatti, non è un fenomeno come tanti altri per i quali è semplicemente sufficiente curare le ferite, ma si tratta piuttosto di un cancro profondo della nostra società, di un’arretratezza e di un’ignoranza radicate che, malgrado i tanti progressi, non riescono ad evolversi e alle quali dobbiamo tutti noi dare una spinta e una forza preventiva.

Molte sono le realtà, le associazioni, le iniziative che stanno cercando di lasciare un segno in merito, che concretamente cercano di portare un cambiamento significativo e  concepito a lunga durata. 

I loro meriti sono innegabili, anche se spesso non si conoscono o non se ne parla a sufficienza.

Ecco perché iniziative come quelle organizzate dal Comune di Milano in questi giorni sono importantissime e meritano sostegno e spazio. 

A partire dallo scorso 14 settembre e fino al prossimo 27 ottobre, infatti, il Comune di Milano ha organizzato moltissimi eventi, quasi un centinaio, di vario tipo per portare alla ribalta il problema della violenza di genere e per far conoscere e dare spazio alle realtà che quotidianamente se ne occupano.

Spettacoli teatrali, concerti, dibattiti, conferenze, presentazione di libri per sensibilizzare e per discutere di questo grande problema che riguarda tutti. 

La maggior parte degli eventi si svolgerà nelle 25 biblioteche del Comune, ma anche nelle librerie, nelle università e negli ospedali.

La serata finale si terrà alla Palazzina Liberty con reading, live painting e musica dal vivo.

Un’iniziativa complessa, ma allo stesso tempo molto semplice per un Comune grande come quello di Milano. Un’iniziativa dalla quale bisognerebbe prendere spunto per realizzarne tante altre, in tutte le città italiane, consapevoli che uno scoglio non può arginare il mare, ma anche che la voce di tanti messi assieme può riuscire a fare la differenza.

condividi su