Pedicure perfetta

Gli step immancabili per la cura dei piedi in estate

In questo periodo dell’anno i piedi sono spesso in primo piano: tra sandali, zeppe ed infradito, li teniamo scoperti costantemente e per questo dobbiamo prestare loro la stessa attenzione che diamo a mani e viso.
Le lunghe camminata sulla spiaggia e i bagni in mare li rovinano con facilità, quindi la cura dovrà essere costante, a volte giornaliera, per sfoggiare piedi sempre curati e morbidi.

Ecco allora 5 mosse per averli in perfetto ordine durante i mesi estivi:

1. Pediluvio
Non c’è niente di meglio di un bel bagno caldo per rilassare i piedi e prepararli alla pedicure! La temperatura dell’acqua deve essere intorno ai 40°, in modo tale da ammorbidire la pelle senza esagerare con il calore, e per potenziarne gli effetti l’ideale è aggiungere del sale grosso o del bicarbonato di sodio, che aiutano a drenare e favorire la circolazione.
Dopo una decina di minuti asciugali e comincia ad eliminare la pelle morta utilizzando una lima per piedi, molto delicata ma efficace per ammorbidire le parti ispessite senza procurare tagli o abrasioni. Ovviamente devi sempre prestare attenzione e procedere lentamente, senza sfregare in modo eccessivo sullo stesso punto, altrimenti potresti irritare il piede e procurarti fastidi i giorni successivi.

2. Cura delle unghie
A questo punto puoi dedicarti alla parte più delicata ma importante, le unghie. Procurati un bastoncino di legno per spingere le cuticole verso il bordo e se non sono particolarmente spesse, evita di tagliarle; in caso contrario rimuovile con attenzione utilizzato un tronchesino apposito, così eviterai infezioni e tagli. Taglia le unghie con lo strumento che più ti aggrada e finisci con la lima, che ti permetterà di dare la forma desiderata alle unghie.

3. Scrub e massaggio
Anche il relax vuole la sua parte! Prima di procedere con lo smalto, dedica qualche minuto ad un delicato scrub esfoliante che elimini la pelle morta e ammorbidisca i piedi, per poi dedicarti ad un massaggio rilassante. Parti dalle dita e massaggiale una ad una e poi spostati verso la pianta del piede ed infine al tallone, con movimenti delicati. Riattiva infine la circolazione usando il getto di acqua fredda della doccia, partendo dalla pianta dei piedi, insistendo sulle caviglie e risalendo fino al ginocchio. Asciuga poi con un panno morbido per procedere al trattamento.

4. Smalto
Non c’è niente di peggio dello smalto sbeccato! Meglio unghie senza smalto piuttosto che rovinato, quindi ricorda di rimuoverlo ogni 4-5 giorni, per lasciar respirare le unghie (fondamentale!) o per rinnovarlo.

5. Idratazione
Ogni trattamento che si rispetti deve finire con la giusta idratazione! I piedi, come mani e viso, necessitano della giusta crema idratante, soprattutto se la pelle è particolarmente secca. Se hai messo  lo smalto aspetta qualche ora, poi procedi all’applicazione di una buona crema idratante ed eventualmente infila i piedi in calzini di cotone per intensificare gli effetti della crema.

condividi su