Più giovani con il make up

Ecco i segreti

Capita spesso che nella foga di farci belle si esageri con il make up e il risultato che si ottiene in questi casi crea l'effetto opposto. Ovvero, invece di rendere l'aspetto più luminoso e giovane, lo invecchiamo. Viceversa, per chi pensa bastino un trucco acqua e sapone, un velo di rossetto e due colpi di mascara, per sembrare più fresche, si sbaglia.

Il make up non solo può essere uno strumento per sedurre ed essere più belle, ma - con i prodotti gusti nelle zone giuste - può diventare uno potentissimo anti-age. Concentriamoci sulla pelle e sui colori da utilizzare.

Per una pelle fresca e radiosa...
Il primo step nella preparazione tradizionale del viso è il primer, da stendere per rendere il viso più liscio e vellutato preparandolo al trucco. Successivamente si procede con il correttore, per nascondere imperfezioni ed occhiaie, senza esagerare con le dosi. Una volta preparata la pelle si può stendere un fondotinta leggero e idratante, di una tonalità uguale o più chiara a quella della carnagione per scongiurare l'effetto maschera (in assoluto il più sgradevole degli inconvenienti nel make up!).

Per le amanti delle novità, un prodotto all-in-one di ultima generazione che sostituisce questi tre passaggi, molto amato per la sua velocità d'applicazione, è la CC Cream. Il suo nome deriva dall'abbreviazione di "colour correcting" o "color control" e con le sue capacità di livellare il tono della pelle e migliorare l'aspetto dell'incarnato, sta rimpiazzando la BB Cream. Entrambe le creme colorate vanno a svolgere le funzioni di idratante, primer e fondotinta e garantiscono una pelle impeccabile dall'aspetto radioso.

L'ultimo tocco per definire e illuminare il viso è il blush. Delle guance rosate sono il sinonimo di salute e giovinezza, via libera quindi a sfumature nei toni del rosa o del pesca da sostituire alle terre abbronzanti che invece appesantiscono il viso. E per creare un gioco di luce nei punti di ombra (ai lati delle narici, tra le sopracciglia e appena sotto le sopracciglia) è d'obbligo un prodotto illuminante, in crema o in polvere, da picchiettare delicatamente.

...e un aspetto giovane ed elegante
Si sa, da più giovani amiamo giocare con i colori e con tonalità accese e sgargianti. Ma per chi ha superato una certa soglia di età non sempre scelte di questo tipo aiutano a ringiovanire, anzi, rischiano di condurre a risultati pericolosi. Prima di tutto, quindi, attenzione a non esagerare con la palette degli ombretti. Se nella zona occhi ci sono delle rughe più o meno marcate sono preferibili tonalità neutre e tinte pastello; colori troppo vivaci attirerebbero l'attenzione proprio sul difetto!

Inoltre, scegliete sempre formulazioni adatte alle vostre caratteristiche: gli ombretti in crema tendono a fermarsi proprio sulle rughette, mentre più ideali, in questo caso, sono quelli leggeri e idratanti a base minerale.

Passando poi sulle labbra, prima di stendere il rossetto, applicate come per la pelle, un primer possibilmente volumizzante. Per la tonalità da scegliere, via libera ai colori brillanti come i pesca e fragola. Da evitare invece i colori marroni e le tinte troppo mat che invecchiano. E per completare il finish, si può applicare un gloss trasparente che regala un sorriso smagliante e luminoso.

condividi su