Pitti uomo 2014

Da Firenze le grandi novità della moda del futuro

La moda spesso è in grado di dare delle risposte o delle spinte ai tempi nei quali viviamo.

Se la crisi economica e le tante difficoltà che costantemente siamo costretti a superare rendono spesso grigia la nostra giornata, ecco che colori accesi e vivaci nei nostri look possono risvegliarci e darci la giusta carica.

La parola d’ordine dell’edizione 2014 di Pitti Uomo sembra essere proprio questa: colore. I 1047 marchi italiani e internazionali che anche quest’anno hanno portato le loro novità per quel che riguarda la moda maschile nella Fortezza da Basso di Firenze hanno sottolineato l’importanza dell’ottimismo e della fiducia, nella vita cosi come nella scelta del proprio look.

Largo all’innegabile eleganza dell’abito, rivisitato in chiave moderna e pratica, con giacche reversibili in tinta unita da una parte e micro-fantasia dall’altra, o coloratissime, per chi è davvero sicuro di sé e vuole esprimere in pieno la propria personalità.

Anche i più giovani, infatti, stanno riscoprendo il bel vestire, prediligendo tessuti pregiati, comodi e informali e proprio per questo si impongono sulla scena giacche strette, vita asciutta e pantalone slim, per uno stile moderno ma sicuramente affascinante ed elegante.

Anche le camicie vengono rigorosamente ripensate in chiave fresca, moderna e grintosa, con particolari stampe, colori o lavorazioni, come ad esempio l’effetto stropicciato.

Attenzione anche per gli accessori, come ad esempio i cappelli declinati nei colori più stravaganti, dal bordeaux al giallo zafferano e al blu oltremare, dalle diverse bombature e adatti sia per lui che per lei. 

La stravaganza più assoluta? I calzini con una luminosa barra al led sulla parte posteriore, adatti per gli amanti dello sport all’aria aperta o per gli scatenati discotecari del sabato sera.

condividi su