Bacche di Goji

Tutte le proprietà della tisana del benessere

In Asia sono considerate un vero e proprio elisir di lunga vita, utilizzate per curare le malattie più disparate, dalla febbre all’ipertensione. Vengono consumate crude, essiccate, in integratori e in infusi, il metodo di cui parleremo ora.

Le bacche di goji apportano nutrienti incedibili al corpo, sono considerati dei potenti antiossidanti in grado di contrastare gli effetti negativi dei radicali liberi. In particolare apportano: vitamina A, vitamine del gruppo B, vitamina C, vitamina E, zinco, ferro, fosforo, rame e calcio; la vitamina E, in particolare, contrasta l’ossidazione degli acidi grassi e ti protegge dall’azione dello stress ossidativo. Contengono inoltre proteine e amminoacidi che le rendono dei perfetti integratori alimentari, da inserire adeguatamente nella propria dieta.

Non è da sottovalutare nemmeno la presenza di Omega 3 e 6, i famosi acidi grassi buoni, e delle fibre, che determinano lo sviluppo di un’ottima flora batterica intestinale, utile nella risposta dell’organismo a patologie allergiche.

Le bacche sono anche dense di sali minerali e per questo si prestano benissimo durante l'attività fisica intenso, perché migliorano il tono muscolare e la resistenza. Per questo motivo tutti gli sportivi dovrebbero inserirli nel proprio regime alimentare quotidiano, soprattutto prima di iniziare un allenamento di forza. Le bacche di goji contengono inoltre 4 polisaccaridi bioattivi capaci di rafforzare il sistema immunitario, aiutandolo a discernere tra cellule sane e cellule malate e prevenire così malattie come il cancro e l’Alzheimer.

Le bacche di goji sono utili anche per tutte le persone che stanno seguendo una dieta ipocalorica per perdere il peso in eccesso, infatti tengono sotto controllo il livello di colesterolo e dei trigliceridi e accelerano il lavoro del metabolismo.

Secondo alcuni studi inoltre, l’assunzione del succo derivante dalle bacche di goji è stato associato ad un aumento del benessere psico-fisico generale, al miglioramento delle capacità neurologiche e psicologiche e ad un miglior funzionamento dell’apparto digerente.

Come tutte le cose, è fondamentale utilizzarle con moderazione, senza mai abusarne: la dose giornaliera consigliata si aggira intorno ai 3 cucchiai (15 grammi), circa 100 bacche, da consumare con yogurt a colazione, in fresche insalate estive o in tisane rinfrescanti.


Come preparare la tisana con le bacche di goji

Per preparare una tisana alle bacche di goji ti basterà far bollire un cucchiaio di bacche essiccate in un pentolino d’acqua per circa 5 minuti; lasciale riposare a fuoco spento per altri 10 minuti ed infine filtra il tutto con  un colino. Puoi consumarla senza aggiungere alcun dolcificante, al massimo un cucchiaino di miele per contrastare il retrogusto a volte aspro di questi frutti. 

condividi su