Massaggio linfodrenante

Gambe leggere e pronte per il mare

L’estate è il mese più bello dell’anno: le giornate si allungano e la luce accompagna gran parte della nostre giornata, i cibi possono essere consumati freddi, le città sono strapiene di persone a passeggio con gelati colorati in mano. E’ il mese più gioioso e spensierato dell’anno, ma le temperature a volte insostenibili che si porta appresso spesso inducono fastidi più o meno grandi. Uno fra tutti, il gonfiore alle gambe! 

Mettici un pò di predisposizione genetica e un lavoro fin troppo sedentario, combinati con il caldo a volte insopportabile del mese di luglio e succede il patatrac. Molte di noi soffrono di pesantezza alle gambe e probabilmente hanno provato i gel rinfrescanti migliori in commercio, senza ottenere risultati tangibili. Una delle tecniche più efficaci per combattere la ritenzione idrica e i problemi circolatori delle gambe è il linfodrenaggio.

La linfa è un liquido che, come il sangue, circola continuamente in tutto il corpo, provvedendo all’eliminazione delle scorie dovute ai processi metabolici e chimici, attraverso un sistema composto dai vasi linfatici e dai linfonodi.

Il massaggio linfodrenante viene eseguito attraverso particolari manipolazioni che vanno a lavorare nelle aree del corpo in cui la circolazione linfatica è ridotta. La linfa infatti, per fluire correttamente, ha bisogno di contrazioni muscolari e per questo attraverso il massaggio manuale si restituisce a tutto il corpo il benessere e la bellezza che merita.

Va da se che, considerando l’estrema delicatezza dei vasi linfatici e dei capillari sanguigni, per praticare al meglio questa tipologia di massaggio, sono necessarie conoscenze anatomiche e strutturali specifiche, che solo professionisti del settore possiedono; è importante quindi affidarsi a fisioterapista o massoterapisti.

Tra i principali benefici del massaggio linfodrenante c'è sicuramente la lotta alla cellulite e a tutti i gonfiori a cui le donne sono naturalmente soggette, soprattutto nelle gambe e nell’addome. Il massaggiatorem attraverso la sua manipolazionem va a spostare il liquido che si trova tra la pelle e i muscoli e lo fa uscire dai vasi linfatici.  

Ma non finisce qui! Questa particolare tipologia di massaggio aiuta anche a risolvere problemi estetici più specifici, come l’acne, le malattie cutanee, le ustioni, le cicatrici e anche la calvizie. Inoltre, massaggiare nel modo corretto i linfonodi e muovere la linfa nel copro, produce anticorpi e stimola il processo di cicatrizzazione.

Chiedi consiglio al tuo medico e fai un check up per capire se questa tipologia di massaggio fa al caso tuo. Il benessere delle tue gambe non può aspettare!

condividi su